Tanta buona musica, i dati in tempo reale della stazione meteo di Montese, le immagini delle webcam della zona e qualche buon consiglio!
Light Circles

Light Circles

Light CirclesHa avuto una storia un po’ travagliata questa nuova playlist di Radio Casa Bastiano.

Ho iniziato ad abbozzarla parecchi mesi fa ed in pochi giorni sono arrivato alla sua versione finale. Poi, prima della pubblicazione, l’ho ascoltata diverse volte come faccio sempre e c’era qualcosa che non mi convinceva.

Non ho capito subito cosa, forse una canzone o due, forse qualche sequenza che non finiva o iniziava bene, così ho deciso di lasciarla lì in stand-by, in attesa di una nuova ispirazione che è arrivata questa settimana.

Qualche canzone effettivamente era in più e qualcun’altra era fuoriposto, ma l’inizio è rimasto lo stesso. Riascoltando a distanza di tempo le prime 7 canzoni le ho trovate insostituibili e perfette nel loro succedersi.

Per proseguire sulla stessa buona strada ho inserito All & Everyone di PJ Harvey che chiude una prima parte tutta al femminile veramente strepitosa che inizia con un capolavoro: She di Laura Mvula.

 

Light Circles – Playlist di RCB – maggio 2015

  1. SheLaura Mvula
  2. How It Went DownDark Dark Dark
  3. Breathe You In My DreamsTrixie Whitley
  4. SerpentsSharon Van Etten
  5. I Follow RiversLykke Li
  6. Jungle DrumEmiliana Torrini
  7. Lonely Town (feat. Dirg Gerner)Flako
  8. All & Everyone – PJ Harvey
  9. Un attimoCesare Picco
  10. The EraserThom Yorke
  11. Surrender – The Invisible
  12. Big Love – Matthew E. White
  13. Fever – The Black Keys
  14. Gentle People Are LoveThe Gentle People
  15. Get Lucky (feat. Pharrell Williams)Daft Punk
  16. Love Never Felt So Good – Michael Jackson & Justin Timberlake
  17. We Can’t All Be HeroesWax
  18. When the People Cheer (feat. Modesty Lycan & Greg Porn) – The Roots

La parte centrale di Light Circles si apre con il pianoforte di Cesare Picco, Un attimo è il pezzo giusto che serve prima di affrontare Thom Yorke (mi ero dimenticato della bellezza di The Eraser), The Invisible (Surrender, sembrano i Radiohead ma non lo sono e se vi piace il genere vi consiglio tutto il loro disco) e Matthew E. White (Big Love, che altro aggiungere?).

Il finale è parecchio movimentato. Parte rock con Fever dei Black Keys che ho aggiunto a posteriori, poi diventa dance con 3 brani che sembrano fatti per stare uno in fila all’altro, finisce hip-hop con una delle canzoni più belle secondo me dai tempi di It Was A Good Day di Ice Cube. Sto parlando di  We Can’t All Be Heroes di Wax che ha un tiro pazzesco. Ascoltatela, vale tutta la playlist! (poi ditemi cosa ne pensate, i commenti sono sempre ben accetti e li trovate in fondo ad ogni articolo)

Light Circles

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.